silvio berlusconi

0

Poesia - Se quella notte per divin consiglio...

Se quella notte per divin consiglio,
la Donna Rosa, concependo Silvio,
avesse dato ad un uomo di Milano,
invece della topa il deretano,
l'avrebbe preso in culo quella sera
sol Donna Rosa e non l'Italia intera

Si dice sia di Roberto Benigni. Non sono riuscito a verificarlo, quindi non prendetelo per vero. Sia come sia, rimane bellissima.

0

Oggi buone notizie

Dopo un'attenta analisi, si è convenuto che anche i maiali sono uguali agli altri animali. Anche quelli nani.

Ecco il mio piccolo contributo grafico. Diffondete, usate come vi pare, non mi interessa. Oggi è giorno di gaudio.

Berlusconi fail, bocciato il lodo Alfano

Berlusconi fail, lodo alfano bocciato
0

Videocracy apre a Venezia, fa paura a Berlusconi

Il 4 settembre Videocracy, l'ultimo film del regista Italo-Svedese Erik Gandini, farà la sua uscita nelle sale del festival di Venezia.

In Italia è distribuito da Fandango, con il sottotitolo "basta apparire", la tagline è la seguente:

“In una videocrazia la chiave del potere è l’immagine. In Italia soltanto un uomo ha dominato le immagini per più di tre decenni. Prima magnate della TV, poi Presidente, Silvio Berlusconi ha creato un binomio perfetto caratterizzato da politica e intrattenimento televisivo, influenzando come nessun altro il contenuto della tv commerciale in Italia."

Giustamente, in Italia il film ha già subito una forma di censura. Berlusconi ha deciso che RAI e Mediaset non ne devono parlare e non far girare il trailer. Mossa più che prevedibile. Poco male, la rete esiste proprio per questo. Ecco il trailer ufficiale in italiano.

0

CENSURATE QUESTO - Berlusconi Mafioso? 11 domande al Cavaliere per negarlo

Basta Berlusconi
Tira una brutta aria un rete. L'amico blogger byoblu consiglia di fare un backup del suo ultimo articolo.
Obbligato.

 C’era un tempo in cui gli amici non erano amici, e non mangiavano più nello stesso piatto. C’era un tempo in cui un partito accusava un imprenditore del nord di avere edificato il suo impero con i soldi della mafia. C’era un tempo in cui un direttore di giornale decise che era giunto il momento di dare a tutti una lezione di giornalismo.
 Quel tempo era mercoledì 8 luglio 1998. Quel direttore era Max Parisi, alla guida de La Padania, l’organo di partito della Lega. Gli amici che non erano amici, erano Umberto Bossi e Silvio Berlusconi. Il partito era la Lega Lombarda e l’imprenditore del nord accusato di essere mafioso era proprio Silvio Berlusconi (lo so, non l’avreste mai detto). La lezione di giornalismo, invece, consisteva in una serie di domande per chiedere conto a Silvio Berlusconi del suo passato e del suo presente imprenditoriale. Il titolo era “Berlusconi Mafioso? 11 domande al Cavaliere per negarlo”. Ma le domande pubblicate erano solo 10. L’undicesima, la domanda che non c’era, nessuno la conobbe mai. Forse perché giorno venne che i due ex-amici, poi divenuti nemici, d’improvviso fecero inspiegabilmente ...la pace.

 La conseguenza di questo abbraccio fraterno, degno di Carramba Che Sopresa!, fu che tutti i violenti attacchi portati da La Padania al Cavaliere cessarono come per incanto. Tutte le tracce vennero minuziosamente cancellate dagli archivi web del quotidiano leghista, e Max Parisi venne premiato con un incarico al TG2.

 Ma la rete non perdona. Lo diciamo sempre. Qualcuno ha recuperato da archive.org gli articoli originali, immortalati per voi e per tutti, in remissione di ogni reticenza. E così, nella magnificenza del TechniColor, possiamo vedere cose come la foto di Berlusconi insieme alle foto di Totò Riina, Giovanni Brusca, Pippo Calò, Tano Badalamenti ed altri personaggi del tutto innocui, campeggiare sotto il titolo: BACIAMO LE MANI.


Oggi Niccolò Ghedini annuncia di voler querelare Di Pietro per avere detto che sputa nello stesso piatto dove mangia, riferendosi alle specialità mafiose. Berlusconi querelò anche all'epoca, salvo ritrare la denuncia due anni dopo, una volta firmato il miracoloso Trattato di Arcore.  Non sempre tuttavia si fa la pace e si fa merenda insieme. Questo è per lo meno il nostro auspicio.

E allora eccole, le undicimenouna domande poste da Max Parisi a Silvio Berlusconi.
0

Beppe Grillo al PD? Radio Città Futura intervista Federico Pistono

Radio Città Futura mi intervista in qualità di presidente dell'associazione di volontariato Grilli biellesi sulla candidatura di Beppe Grillo alle primarie del (molto) Partito (poco) Democratico.

Syndicate content