censura

0

Videocracy apre a Venezia, fa paura a Berlusconi

Il 4 settembre Videocracy, l'ultimo film del regista Italo-Svedese Erik Gandini, farà la sua uscita nelle sale del festival di Venezia.

In Italia è distribuito da Fandango, con il sottotitolo "basta apparire", la tagline è la seguente:

“In una videocrazia la chiave del potere è l’immagine. In Italia soltanto un uomo ha dominato le immagini per più di tre decenni. Prima magnate della TV, poi Presidente, Silvio Berlusconi ha creato un binomio perfetto caratterizzato da politica e intrattenimento televisivo, influenzando come nessun altro il contenuto della tv commerciale in Italia."

Giustamente, in Italia il film ha già subito una forma di censura. Berlusconi ha deciso che RAI e Mediaset non ne devono parlare e non far girare il trailer. Mossa più che prevedibile. Poco male, la rete esiste proprio per questo. Ecco il trailer ufficiale in italiano.

0

Beppe Grillo al Senato, Zoccole in Parlamento

In parlamento tutti, tranne IDV, hanno attaccato Beppe Grillo per il suo discorso al senato. Non proprio per il suo discorso però, per una parola specifica. Il resto del discorso non è stato minimamente preso in considerazione, eclissato dal putiferio di finta indignazione.

Armiamoci contro le "Armi di distrazione di massa", la nostra spada è l'informazione.

Fate girare il video.

0

Mediaset censura Alessandro Sortino delle Iene

Da aggiungere alla Serie della vergogna: ennesimo dimostrazione di come l'informazione sia una farsa in Italia. Puoi fare controinformazione fintantoché dici qualche cazzata nel mezzo e soprattutto non dai veramente fastidio agli amici degli amici. Vergognatevi!

Non siamo mica Guzzanti o Santoro, siamo sotto, eppure...

Syndicate content