berlusconi

0

Beppe Grillo al Senato, Zoccole in Parlamento

In parlamento tutti, tranne IDV, hanno attaccato Beppe Grillo per il suo discorso al senato. Non proprio per il suo discorso però, per una parola specifica. Il resto del discorso non è stato minimamente preso in considerazione, eclissato dal putiferio di finta indignazione.

Armiamoci contro le "Armi di distrazione di massa", la nostra spada è l'informazione.

Fate girare il video.

0

Marco Travaglio - Strane cose a Palermo

Riporto il testo integrale dell'intervento dell'amico Marco di oggi pomeriggio.

Testo:
"Buongiorno a tutti.
Ricominciano a succedere strane cose a Palermo. Lo sapete se avete letto Repubblica, che è l'unico giornale, credo, che se ne sia occupato; o se avete letto il blog di Grillo: il presidente della Commissione Affari Costituzionali Carlo Vizzini, Forza Italia, è indagato per una brutta storia – presunta naturalmente, infatti per il momento è soltanto indagato – di riciclaggio del denaro della famiglia Ciancimino, cioè del vecchio sindaco mafioso legato al clan dei Corleonesi di Palermo.
Quel Ciancimino che poi gestì la trattativa, insieme a due ufficiali del ROS, durante le stragi e dopo le stragi fino al giorno della cattura di Riina, della mancata perquisizione del covo di Riina.
Insomma, chi segue i nostri blog e le nostre attività, di questo sicuramente qualcosa ricorda.
Bene, la procura di Palermo è impegnata in questa indagine, che non è un'indagine nuova: semplicemente i magistrati hanno aperto qualche armadio rimasto chiuso sotto la vecchia gestione del vecchio procuratore Grasso, e hanno scoperto che c'erano delle interessantissime notizie di reato – intercettazioni e altro – che non erano mai state valorizzate o trascritte dalle quali, tra l'altro, risultavano questi rapporti d'affari tra il clan Ciancimino e alcuni politici tra i quali Vizzini, che è uno dei più importanti uomini di Forza Italia; ed era anche uno dei più presentabili.
Insieme a Peter Gomez lo avevamo inserito nel libro “Se li conosci li eviti” tra gli esempi virtuosi; è vero che in Forza Italia per trovare un virtuoso ad alto livello bisogna andare col lanternino, però aveva fatto una proposta molto importante, in commissione antimafia, quella per monitorare le candidature ed escludere gli indagati. Adesso vedremo se quella regola che aveva proposta per gli altri vale anche per lui.
Perché ho detto questo? Non perché voglia parlare di questa indagine, non è il caso di fare le indagini o di anticiparle, poi io non ne so nulla: per fortuna i magistrati tengono bene il segreto quando non ci sono deviazioni come quelle che abbiamo visto a Catanzaro dove c'erano fughe di notizie istituzionali.

0

Berlusconi lancia la privatizzazione dell'acqua

acqua
Da Peacelink, L'articolo
"Mentre nel paese imperversano annose discussioni sul grembiulino a scuola, sul guinzaglio per il cane e sul flagello dei grafitti, il governo Berlusconi senza dire niente a nessuno ha dato il via alla privatizzazione dell'acqua pubblica. Il Parlamento ha votato l'articolo 23bis del decreto lege 112 del ministro Tremonti che afferma che la gestione dei servizi idrici deve essere sottomessa alle regole dell'economia capitalistica. Così il governo Berlusconi ha sancito che in Italia l'acqua non sarà più un bene pubblico, ma una merce e dunque, sarà gestita da multinazionali internazionali (le stesse che già possiedono le acque minerali).
Già a Latina la Veolia (multinazionale che gestisce l'acqua locale) ha deciso di aumentare le bollette del 300%. Ai consumatori che protestano, Veolia manda le sue squadre di vigilantes armati e carabinieri per staccare i contatori.

0

Lo stato fascista Italia blocca the pirate bay

The Pirate Bay

Non bastava fare il raid a colombo, il galeone italiano, qualche giorno fa. Il governo italiano si è lanciato nel fallimentare tentativo di bloccare thepiratebay, il più grande tracker di bittorrent al mondo.

Fallimentare perché ci sono molti modi per raggirare questa piccola presa di posizione da stato fascista, come ci hanno definito in mezza blogosfera, compresi gli admin stessi di thepiratebay:

We're quite used to fascist countries not allowing freedom of speech. A lot of smaller nations that have dictators decide to block our site since we can help spread information that could be harmful to the dictators. This time it's Italy

Siamo soliti avere a che fare con stati fascisti che non lasciano libertà di parola. Molte delle nazioni piccole hanno dittatori che decidono di bloccare il nostro sito dal momento che aiutiamo la condivisione di informazioni che potrebbero essere nocive a questi dittatori. Questa volta è l'Italia.

0

Di Pietro su Berlusconi - A tutela dei forti e dei furbi

Sante parole.

Di Pietro su Berlusconi - A tutela dei forti e dei furbi

Di Pietro su Berlusconi - A tutela dei forti e dei furbi Di Pietro su Berlusconi - A tutela dei forti e dei furbi Di Pietro su Berlusconi - A tutela dei forti e dei furbi

Antonio Di Pietro: Signor Presidente del Consiglio che non c'è, suvvia, abbia un po' di rispetto per il Parlamento, si presenti almeno il giorno che chiede la fiducia! Ma ormai l'abbiamo capito, a lei non gliene frega niente del Parlamento: tanto sa che la maggioranza delle persone che sono qui, almeno fino a quando ci sarà questa legge elettorale, sarà sempre pronta a votare qualsiasi porcheria pur di assecondarla e così riguadagnarsi il posto a tavola per la prossima volta (Commenti). E lo so, lo so, fa male sentire queste parole, ma purtroppo questa è la nuda e cruda verità, specie dopo l'approvazione della legge con cui la sua maggioranza le ha regalato l'impunità (Commenti dei deputati del gruppo Lega Nord Padania). Un'impunità provvisoria, signor Presidente del Consiglio che non c'è, se lo metta bene in mente, perché il referendum che stiamo preparando spazzerà via questa vergogna tutta italiana che ci ha costretto a subire.

Syndicate content