acqua

0

(Non) Votate per me per ambasciatore Huffington Post al COP15

Indovinate un po'?

Un paio di giorni fa un editor dell'Huffington Post, il primo blog al mondo di informazione, mi hanno chiesto di partecipare ad una competizione per diventare ambasciatore del giornale al COP15.

Ho montato un video di un minutino, qui c'è il link per votare:
http://bit.ly/8WkZVd

Votate 10 mi raccomando ;)

0

Federico Pistono, blogger cossatese al summit Nazioni Unite

Federico Pistono, blogger cossatese al summit Nazioni Unite

Articolo di Lorenzo D'Amelio.

BIELLA (dlr) In Danimarca, all'incontro delle Nazioni Unite sul cambiamento climatico che si terrà tra il 7 e il 18 dicembre a Copenhagen, ci sarà anche un po' di Cossato. Il 23 enne Federico Pistono, aderendo alla competizione “Th!nk about it: climate change” organizzata dal Centro Europeo per il Giornalismo e partecipata da 90 bloggers di tutto il mondo, è stato infatti selezionato per prendere parte al summit tra il 15 e il 20 di dicembre, quando tra il resto si terrà il dibattito CNN/Youtube.

Il giovane cossatese, neo-laureato in informatica a Verona e regista per l'azienda Media Group, sarà quindi a stretto contatto con i leader mondiali e, se ne avrà la possibilità, già saprebbe cosa chiedere: «Che l'acqua venga considerata come priorità dei governi perché è l'elemento fondamentale per la vita. La prima conseguenza dei cambiamenti climatici sarà la scarsità d'acqua, senza di essa milioni di persone soffrirebbero gravissimi problemi di salute o addirittura morirebbero».

0

Appello alla nazione: votate per l'acqua come priorità al dibattito YouTube/CNN del COP15

Appello a tutti i miei cari amici e ai naviganti in generale: qualche settimana fa ho creato un video in cui invito i leader del mondo ad inserire l'acqua in cima alla lista delle priorità sul cambiamento climatico in vista della quindicesima convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (COP15).

cop15-priority.jpg
Clicca sull'immagine per visualizzare il video su YouTube

Ho postato il video sulla piattaforma YouTube dedicata al COP15, in partecipazione con la CNN. Dal 6 al 30 novembre è possibile votare i video della comunità, i vincitori verranno trasmessi durante il dibattito CNN/YouTube TV del 15 dicembre.

Purtroppo non ho trovato un metodo semplice come un link diretto, per votare bisogna seguire questa procedura:

  • Vai su http://www.youtube.com/cop15
  • clicca "vota"
  • cerca un video specifico e scrivi "Priority number one"
  • clicca sul video e vota con il pollice alto (bottone verde)

Se lo riteni valido, ti invito a votare il video e a far giare il messaggio ai tuoi amici. Sì, insomma, un passaparola consapoevole e critico, il messaggio stile SPAM avrebbe solo un effetto deleterio.

0

Beppe Grillo torna in diretta TV su La7: che delusione

Beppe Grillo

Dopo parecchio tempo torno a scrivere un post su questo blog. In questo periodo di silenzio sono uscite notizie ben più importanti di quella che mi accingo a commentare, ma come spesso capita non si ha mai tempo di scrivere un articolo sensato, ricercato e approfondito in mezzo a lavoro, studio e tutto il resto. Trovo, quasi per fortuna, il tempo di scrivere qualche pensiero, trascinato dall'emotività del momento, senza pretese. Poca analisi, molti pensieri.

Dopo 15 anni, a parte una minuscola parentesi a Striscia la Notizia nel novembre 2003, Beppe Grillo torna finalmente in diretta TV in Italia. La notizia mi ha colto di sorpresa, stupore e un po' di scetticismo. Fino ad oggi Beppe ha avuto innumerevoli occasioni di andare in televisione. Trascinatore, blogger insaziabile, catalizzatore di premi Nobel, fisici, architetti, professori e grandissimi personaggi, è riuscito a costruirsi una fittissima rete di persone motivate e pensanti, un movimento di giovani capaci che si muovono senza guru ma con una grande figura di riferimento. Lui.

0

Berlusconi lancia la privatizzazione dell'acqua

acqua
Da Peacelink, L'articolo
"Mentre nel paese imperversano annose discussioni sul grembiulino a scuola, sul guinzaglio per il cane e sul flagello dei grafitti, il governo Berlusconi senza dire niente a nessuno ha dato il via alla privatizzazione dell'acqua pubblica. Il Parlamento ha votato l'articolo 23bis del decreto lege 112 del ministro Tremonti che afferma che la gestione dei servizi idrici deve essere sottomessa alle regole dell'economia capitalistica. Così il governo Berlusconi ha sancito che in Italia l'acqua non sarà più un bene pubblico, ma una merce e dunque, sarà gestita da multinazionali internazionali (le stesse che già possiedono le acque minerali).
Già a Latina la Veolia (multinazionale che gestisce l'acqua locale) ha deciso di aumentare le bollette del 300%. Ai consumatori che protestano, Veolia manda le sue squadre di vigilantes armati e carabinieri per staccare i contatori.

Syndicate content